Coppie, genitori e figli

 

L'ansia è uno stato psichico umano caratterizzato da eccessive preoccupazioni, tali da provocare diverse reazioni, sia psichiche che fisiologiche.
 
La parola "ansia" deriva dal latino “angere” che vuol dire stringere, soffocare.
 
In generale l'ansia ci consente di mantenere uno stato di allerta e di fare previsioni per il futuro allo scopo di non essere impreparati ad un evento.
 
 
 
 

E' quindi una condizione fondamentalmente normale, umana, ma che diventa "disfunzionale", cioé ci provoca effetti negativi, qualora non riusciamo a gestirla.

Non sempre le campagne pubblicitarie o di divulgazione hanno effetti positivi.
Come insegnano le ricerche di Psicologia Sociale, degli Atteggiamenti e della Persuasione, a volte si ha il cosiddetto "Effetto Boomerang" o Teoria della Reattanza di Jack Brehm (1966) , cioé si ottiene l'effetto opposto a quello sperato. 
 
E' quello che sta accadendo in queste ore con la campagna pubblicitaria del Ministero della Salute voluta dal Ministro Lorenzin sulla fertilità, il cosiddetto "Fertility Day".

Imparare a litigare senza pregiudicare le relazioni.

Prendiamo spunto dall'ottimo libro "L'intelligenza emotiva" di Daniel Goleman per fare qualche riflessione.

In qualsiasi relazione, anche quella sentimentale, ci sono momenti di incomprensione o veri e propri scontri. Essi devono essere considerati assolutamente naturali, dal momento che siamo esseri umani e che le emozioni che abbiamo non possono essere solo e solamente positive.

Rabbia, frustrazione, tristezza, paura, fanno parte del nostro bagaglio “umano” e sono utili e funzionali. Il problema è quando ne veniamo travolti e non sappiamo come gestirle.

Una relazione fatta solo di sorrisi, baci e carezze, in realtà sarebbe innaturale.

Probabilmente sarebbe una relazione fatta di evitamenti, cioè di continui tentativi di negare situazioni ed emozioni che però poi, inevitabilmente, saranno “nodi che vengono al pettine”.

Pertanto, la famiglia del classico "Mulino Bianco" è una famiglia innaturale.

Le reazioni

Facciamo un esempio semplice: il nostro partner ha la pessima abitudine di zittirci quando si accorge che in tv stanno parlando di una notizia che gli interessa. E non è la prima volta, lo fa spesso.

1.   caso: Io non sono importante?! Reagiamo in preda all'onda emotiva di cui parla Goleman. La paura di non essere importanti porta alla rabbia. E' una reazione immediata. Accusiamo lui/lei e NON il suo comportamento. Ci prodighiamo in offese: cafone/a, maleducato/a, idiota che non ha niente di più importante nella vita che ascoltare una notizia in tv, e spesso usiamo il vittimismo: noi abbiamo sbagliato a stare con lui/lei e avremmo dovuto stare con un'altra persona, non ce lo meritiamo perché abbiamo fatto così tanto per lui, ecc...

2.  caso: l'evitamento. Facciamo finta che tutto vada bene. Ma non è così. La rabbia monta e con il tempo diventa rancore. Tutte le cose previste nel punto 1 si vorrebbero fare, ma si rimane bloccati, nel tentativo, che spesso dura anni, che queste cose non avvengano più. L’effetto nel tempo è quello di “leggere” tutte le altre situazioni sempre in modo negativo, quasi a confermare l’ipotesi che il nostro partner non ci consideri importanti.

Il nostro partner però, non sa nulla di quello che stiamo pensando. Il suo comportamento (forse appreso nella famiglia d’origine) non ha gli stessi significati che ha per noi, ma lui non lo sa, né conosce il processo di associazioni che rafforzano l’idea negativa che stiamo maturando.

3.  caso: Calma e gesso. Aspettiamo di calmarci, poi diciamo che il suo comportamento ci ha feriti, ci fatto sentire poco importanti, tristi ed  arrabbiati, ma che siamo sicuri che lui/lei ci vuole bene, quindi quel comportamento è una sofferenza inutile che, con poche considerazioni (l'informazione che davano in TV la può reperire su internet dopo due minuti), potrebbe evitare. Potrebbe stare attentao/a la prossima volta e che sappiamo che si impegnerà per non farci stare nuovamente male.

In un articolo precedente parlavo del BUSINESS del GENDER, cioè delle persone che stanno guadagnando grazie alle false informazioni che girano sulla cosiddetta (e inesistente) teoria gender.

Ma ora davvero non ci si ferma più davanti a nulla.

Adesso ci sono persino i libri. Non cito gli autori per non far loro pubblicità, visto che la loro “creazione” editoriale non merita, ma ci sono persone che fino a ieri scrivevano di rapimenti alieni e teorie del “Gomblotto”[1] che all’improvviso si ritrovano ad essere esperti di identità sessuale.

Corso Online FAD della Dott.ssa Guarino

TEST DELLA DOPPIA LUNA

Dott.ssa Anna Patrizia Guarino, Psicologa e CTP iscritta all'Ordine degli Psicologi del Lazio. Si occupa di:

  • Psicodiagnostica Clinica e Forense
  • Consulenze Tecniche di Parte
  • Analisi del Comportamento Non Verbale
  • Consulenze psicologiche
  • Mediazioni familiari con il metodo integrato

Si occupa in particolare di affidamento, genitorialità, credibilità clinica e capacità di rendere testimonianza, test psicologici e psicodiagnosi per collaborazioni con CTU. Riceve solo per appuntamento online (Skype/Psicologionline.net) o c/o gli studi di:

 
- Piazza Guglielmo Marconi, 15 (Roma Eur)
- Viale Gianluigi Bonelli, 40 (Roma zona Eur-Torrino)
- Via Rieti, 8 (Centro "Radiologica Florida"), Ardea (Roma)
 
Per consulenze ed appuntamenti chiamare o lasciare un messaggio al numero 366 2523512, oppure inviare una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 

Questo sito utilizza i cookies che vengono impiegati per permettere il funzionamento delle funzionalità di acquisto dei servizi offerti. Se si decide di disabilitare i cookie che impieghiamo, ciò potrebbe influenzare l’esperienza dell’utente durante la navigazione su www.nonsolofreud.it. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information